AREA RISERVATA
SPES Home Page

Comunità mamma-bambino

È uno spazio di accoglienza rivolto alle donne in situazioni di disagio, gestanti e/o con figli.

HomeAccogliereComunità mamma-bambino

Casa delle mamme degli Ognissanti

Cos’è

 

È un luogo educativo, di crescita e di condivisione delle esperienze, un’opportunità per vivere relazioni che si concretizzano in apprendimento e in cambiamento; un luogo di ascolto dove trovare l’aiuto necessario per dare una risposta ai bisogni più profondi.
È un momento di impegno volto al raggiungimento di autonomia e responsabilità, dove la donna è supportata e accompagnata in un percorso individualizzato teso al superamento della situazione di difficoltà motivo all’inserimento.

 

Finalità

La Casa delle Mamme degli Ognissanti aiuta madri e figli in difficoltà concrete e relazionali; conduce le ospiti verso percorsi di recupero della responsabilità e dell’autonomia  volti all’elaborazione di un adeguato rapporto con i figli. La Casa delle Mamme degli Ognissanti favorisce l’impostazione della quotidianità per consentire alle donne l’apprendimento di corrette modalità organizzative nella gestione dei figli e dell’ambiente domestico. In comunità è previsto un percorso di recupero e/o perfezionamento delle competenze scolastico – professionali in vista del raggiungimento dell’autonomia lavorativa ed abitativa. Nel caso di ospiti straniere il percorso contempla anche aspetti culturali soprattutto in relazione all’elaborazione di ruolo materno e all’acquisizione della lingua italiana.

A chi è rivolto

Il servizio offerto dalla Casa delle Mamme degli Ognissanti si rivolge a donne di diverse nazionalità, gravide e/o con figli, provenienti da varie situazioni di bisogno (isolamento sociale, maltrattamento, mancanza di risorse personali ed economiche, dipendenza, problemi psicologici, familiari e relazionali). La Casa delle Mamme degli Ognissanti può accogliere fino ad un massimo di 6 mamme con i rispettivi figli.

Professionalità del personale

 

La Casa delle Mamme degli Ognissanti dispone di un’equipe interna multiprofessionale che progetta ed attua percorsi mirati a restituire dignità alle donne e per accompagnarle nella costruzione/ricostruzione del loro progetto di vita.
L’equipe, distribuita in tre diverse strutture di accoglienza, è costituita da diverse figure professionali: educatori laureati in Scienze dell’Educazione, operatori diplomati nei corsi regionali O.S.S., uno psicologo con funzioni di supervisore. 
La professionalità del personale viene curata sia attraverso la predisposizione di momenti formativi promossi dall’Ente sia attraverso la partecipazione a convegni e seminari proposti da istituzioni esterne.

 

Progettazione educativa

Il percorso di “recupero” dell’autonomia è predisposto sulla base della storia individuale, sulle esperienze vissute, e talvolta subite, dalla donna ospite della Comunità. Nel rispetto dell’eterogeneità delle ospiti, dei diversi tempi di permanenza e dei vari impegni di lavoro e di accudimento dei figli, vengono realizzati anche percorsi di gruppo. Le proposte vengono attuate in base alle necessità e alle risorse delle varie ospiti.

Una giornata tipo

La giornata tipo segue l’andamento di ogni casa, dalla sveglia del mattino alla cena della sera e prevede il coinvolgimento delle ospiti nelle varie attività del vivere quotidiano tra cui la gestione e la pulizia della casa, la preparazione dei pasti, l’accompagnamento dei figli a scuola. Per garantire il buon funzionamento della comunità sono predisposti dei turni per lo svolgimento delle varie attività.

Modalità di inserimento

I nuclei mamma – bambino sono inseriti su segnalazione dei Servizi Sociali dei Comuni o delle U.L.S.S. di residenza. Il primo colloquio con la nuova ospite avviene alla presenza del Servizio inviante, della responsabile e dall’educatrice dell’Ente. Vengono presentati gli spazi della comunità e viene condiviso con l’ospite il progetto individuale e si intraprende quindi il percorso di accoglienza.

strutture ›

Giornate Scuola Aperta Iscrizioni