AREA RISERVATA
SPES Home Page

Comunità educative per minori

Le comunità educative di SPES offrono accoglienza ed educazione a minori abbandonati o in situazione di bisogno temporaneo.

HomeAccogliereComunità educative per minori

COMUNITA’ DELLE RAGAZZE “STEFANIA OMBONI”

 

Cos’è

E’ una comunità di tipo familiare. E’ una risposta concreta alle continue trasformazioni dei bisogni sociali provenienti dal territorio nell’ambito dei minori in difficoltà e in particolare delle adolescenti. E’ un progetto inserito in un ambito di intervento a più ampio raggio secondo le indicazioni provenienti dai servizi sociali invianti.

Finalità

La struttura si propone di garantire alle ospiti preadolescenti e adolescenti un ambiente idoneo alla loro crescita psicofisica e di fornire uno spazio relazionale educativo capace di promuovere e sviluppare in ciascuna sicurezza ed autonomia. Ognuna ha la possibilità, nel periodo di permanenza, di sperimentarsi gradualmente rispetto all’assunzione dei compiti e responsabilità che riguardano la gestione della vita quotidiana.

A chi è rivolto

Il servizio è rivolto a ragazze dagli 11 ai 17 anni che hanno bisogno di un periodo di sostegno affettivo e relazionale in una situazione di totale protezione, attraverso l’impiego di personale qualificato. La comunità può accogliere fino a 6 ospiti. La segnalazione giunge dai servizi sociali territoriali, con i quali ci si accorda sulle modalità di accoglimento. I tempi di permanenza sono molto variabili, in quanto dipendono dal percorso individuale.

Progettazione educativa

Nella comunità operano educatori professionali e psicologi impegnati principalmente nella realizzazione di un clima familiare e nella condivisione della quotidianità delle ragazze per costruire insieme nuovi percorsi di crescita e maturazione, oltre che di abilità sociali nuove. Un assistente sociale poi ha funzioni di coordinamento e di collaborazione con l’equipe educativa e con i servizi coinvolti nel progetto. Al personale possono essere affiancati anche alcuni volontari per progetti specifici.
Il progetto individualizzato si crea con i servizi sociali invianti e mira a promuovere il senso di autonomia nelle minori. Nel periodo di permanenza ognuna ha la possibilità di sperimentarsi gradualmente rispetto all’assunzione di compiti e di responsabilità e riguardo la gestione della vita quotidiana.
I servizi invianti insieme all’equipe educativa elaborano inoltre progetti di gruppo per costruire percorsi di crescita e maturazione, per rinforzare un rapporto relazionale affettivo significativo con le figure adulte di riferimento e per favorire i contatti con l’ambiente esterno. 

 

strutture ›

Mostra Itinerante Bilancio SPES 2012